IE 8 !!! or lower
18. 1.-0°C-0°C
19. 1.5°C1°C
20. 1.4°C-2°C

Varietà culturale

Patrimonio sacro – le chiese

La chiesa di San Nicola e della Vergine Maria, Selo La Rotonda romana


Il piccolo luogo sacro di forma rotonda ubicato nel paese di Selo ai margini della parte orientale del Goričko occupa tra i monumenti artistici del Prekmurje un posto davvero particolare. La Rotonda sarebbe stata costruita nella prima metà del XIII secolo (1205-1235).

Secondo la leggenda, la chiesa originariamente sarebbe appartenuta ai templari. Oltre alla straordinaria testimonianza dell’architettura romana, nella chiesetta rotonda (la rotunda) sono conservati due strati di pitture murali che conferiscono alla chiesa un’importanza ben più che regionale.

Viste le caratteristiche della costruzione, si presume che questo santuario rotondo sia ciò che resta di un edificio medioevale di maggiori dimensioni. Delle prime pitture si è conservata la composizione raffigurante la marcia e l’inchino dei tre re; si presume che risalga al primo terzo del XIV secolo. Il carattere artistico viene espresso anche nella raffigurazione della Passione di Cristo realizzata come affresco intorno al 1400. L’ingresso nella Rotonda rappresenta simbolicamente l’arrivo di Cristo a Gerusalemme: il perché lo scoprirete quando verrete a visitarla.

Informazioni per i visitatori
Distanza da Moravske Toplice: Selo, 11 km
Potete trovare il depliant sulla Rotonda romana nel TIC di Selo, nelle immediate vicinanze della Rotonda, o nel TIC di Moravske Toplice.

Informazioni
Le visite guidate alla chiesa sono realizzate dal TIC di Moravske Toplice (ufficio di Selo).
Per prenotare la visita: +386 2 538 15 20

E: info@moravske-toplice.com

La chiesa dell’Ascensione del Nostro Signore, Bogojina

La chiesa di Plečnik

La chiesa di Bogojina (1924-1927), realizzata dall’architetto Jože Plečnik, è uno degli edifici sacri più moderni d’Europa. L’eccezionale architettura, che unisce alla perfezione l’antico con il nuovo, fu ideata specificatamente per le terre del Prekmurje dopo che Franc Bajlec, un nativo di Bogojina che frequentava l’allora scuola di Plečnik, comunicò al proprio professore il desiderio del parroco Ivan Baša e degli abitanti di Bogojina di avere una nuova chiesa. I paesani amano chiamare questo candido edificio del colore della neve “la colomba bianca”. Già da lontano l’attenzione del visitatore viene catturata dall’aspetto insolito del campanile rotondo, il quale rappresenta una vera particolarità e una gioia per gli occhi, e non soltanto per il suo soffitto ornato di decorazioni fatte a mano prodotte utilizzando la ceramica locale.

All’interno del capolavoro di Plečnik a Bogojina si respirano pace, quiete e raccoglimento. Plečnik intraprese la costruzione della chiesa a Bogojina nel pieno rispetto del passato e delle peculiarità del Prekmurje, regione che gli era divenuta cara. Tenne in considerazione la tradizione architettonica della regione e ricorse agli elementi dell’architettura paleocristiana (colonna in pietra, soffitto piano in legno).

Informazioni per i visitatori
Distanza da Moravske Toplice: Bogojina, 6 km
Su richiesta è possibile visitare la chiesa contattando la canonica di Bogojina.

Informazioni
Canonica di Bogojina
T: +386 2 547 92 50

La chiesa di San Martino, Martjanci


A San Martino, patrono della parrocchia e del paese, fu dedicata anche la chiesa gotica risalente al XIV secolo, costruita e dipinta da Johannes Aquila di Radgona, i cui affreschi si trovano nel presbiterio. Si è conservato anche il suo autoritratto, considerato uno dei più antichi autoritratti della pittura europea.

Sono proprio gli affreschi a dare a questo luogo sacro un’importanza che travalica i confini regionali. Nei secoli a venire la chiesa parrocchiale ebbe una storia ricca e tumultuosa; ciò l’ha resa un monumento importante in cui si preserva l’originaria identità artistica dei tempi passati.

Informazioni per i visitatori
Distanza da Moravske Toplice: Martjanci, 2 km
Su richiesta è possibile visitare la chiesa contattando la canonica di Martjanci.

Informazioni
Canonica di Martjanci
T: +386 2 538 15 73
M: +386 41 939 394

La chiesa evangelica del Buon pastore Gesù Cristo, Moravske Toplice


Nel 1889 il palazzo acquistato, sito dove oggi si trova la chiesa, fu ristrutturato per diventare la chiesa, la scuola, la canonica e l’abitazione per l’organista. Ben presto però fu chiaro che il palazzo ristrutturato non era idoneo ad ospitare né la chiesa, né la scuola, né l’abitazione, e nel 1913 nacque l’idea di costruire una nuova chiesa. Alcuni anni dopo gli abitanti del paese decisero di costruire anche un campanile accanto alla chiesa già esistente.

Nel 1960 i fedeli cominciarono, con i mattoni ancora utilizzabili, a costruire la chiesa nel luogo dove si trovava il palazzo, allora già del tutto demolito. Durante i lavori di costruzione le messe ebbero luogo nella stazione dei vigili del fuoco a Moravci. Con l’aiuto della Chiesa Svedese e grazie al grande spirito di sacrificio dei fedeli locali, nel 1962 la chiesa cominciò a servire al proprio scopo.

La chiesa del Comune ecclesiastico evangelico di Moravske Toplice è oggi composta dal campanile neogotico risalente al 1925 e dalla navata risalente al 1962. La navata è coperta da un tetto a due falde, mentre lungo la parete sono disposte alte finestre semicircolari.

Nel 2005 la chiesa è stata abbellita da una pittura murale: un affresco realizzato dal pittore accademico Nikolaj Beer di Izlake raffigurante Gesù con le pecorelle.

Oltre ai riti celebrati in sloveno la domenica alle ore 10.00 e durante le feste religiose, la domenica alle ore 9.15 viene celebrato anche un breve rito in tedesco.

Informazioni per i visitatori
Distanza da Moravske Toplice: 0 km
Su richiesta è possibile visitare la chiesa contattando la canonica evangelica di Moravske Toplice.

Informazioni
Comune ecclesiastico evangelico di Moravske Toplice

T: +386 2 538 13 23
M: +386 41 689 191

La chiesa parrocchiale di San Benedetto nel Goričko nel Prekmurje


La chiesa attira fedeli provenienti da tutte e tre le nazioni di confine: Ungheria, Austria e Slovenia. Bedenički breg deve il suo nome ai benedettini che pare qui avessero un monastero. Si può dire con certezza che la chiesa di Kančevci fosse ubicata in questo sito già nell’XI-XII secolo. La chiesa, come la vediamo oggi, fu quasi del tutto ristrutturata nel 1896, partendo sicuramente dalle fondamenta della chiesa citata nelle scritture più antiche. I resti del muro fatto di mattoni dello spessore di un metro, che in parte attraversano l’attuale chiesa di Kančevci, potrebbero rappresentare parte delle fondamenta della parete nord della chiesa originaria, ovvero della badia. Le tombe risalenti al tardo medioevo rinvenute nella navata sono con molta probabilità i resti di un cimitero. Si potrebbe quindi dire che la chiesa attuale si trova dove un tempo sorgeva il cimitero.

Gli scavi archeologici nella navata e nell’abside della chiesa di Kančevci non sono ancora stati ultimati. Nella navata, oltre alle tombe medioevali, sono stati rinvenuti anche scudi d’argento risalenti al XVI e XVII secolo, frammenti di ceramiche e vetro medioevali nonché chiodi di ferro.

Informazioni per i visitatori
Distanza da Moravske Toplice: Kančevci, 11 km
Su richiesta è possibile visitare la chiesa contattando la canonica di Kančevci o la Casa della spiritualità di Kančevci.

Informazioni
Canonica di Kančevci/Casa della spiritualità di Kančevci

M: +386 41 780 109
T: +386 2 554 11 38
E: dom.duhovnosti.kancevci@rkc.si